Referente: Prof.ssa Claudia Giovannini
Collaboratore: Prof.ssa Raffaella Antonelli e Prof.ssa Daniela Faraone

Erasmus plus YOU

Sintetica descrizione dell’attività

Il progetto, avviato nell’a.s. 2019/2020 e di durata biennale, ha ottenuto, da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus, la proroga di un anno. Esso consiste in una serie di scambi culturali tra cinque scuole partner in Europa: il nostro Liceo, le scuole Geschwister-Scholl-Gymnasium di Stoccarda, Agrupamento de Escolas de Maximinos di Braga, N. Zahles Skole di Copenaghen e Eotvos Jozsef Gimnazium di Budapest. Attraverso discussioni, simulazioni, giochi di ruolo e produzione di materiali, gli studenti affrontano questioni relative al futuro della loro generazione in Europa. Qualora le circostanze lo permettano, la culminazione del progetto sarà un meeting internazionale presso il Liceo di Copenaghen nella primavera del 2022. Gli studenti coinvolti lavoreranno, a partire da ottobre/novembre, alla definizione delle sfide che la loro generazione è chiamata ad affrontare in termini di sostenibilità, promozione della diversità e coesione sociale, nonché all’individuazione di iniziative promosse dal loro territorio (città/quartiere/scuola) finalizzate al miglioramento della qualità della vita. A tale riflessione farà seguito la produzione di un breve video girato in lingua inglese in cui verranno messi in luce gli aspetti del loro vissuto quotidiano, in particolare legati alla città di Roma, che meglio rispecchiano le tematiche sopramenzionate. Nel mese di novembre gli studenti si riuniranno in un meeting online nel quale verranno mostrati i video realizzati dai rispettivi team nazionali; seguirà la discussione e la condivisione di strategie di promozione di un’identità europea in grado di gestire i cambiamenti necessari alla preservazione del loro futuro con particolare attenzione allo stile di vita nelle città europee. Nei mesi di dicembre e gennaio gli studenti daranno inizio alla produzione di una “guida di sopravvivenza” della loro città nella quale si illustreranno abitudini e dinamiche legate alla mobilità, all’alimentazione, al riciclo/smaltimento dei rifiuti, alla lotta ai cambiamenti climatici, agli eventi culturali e allo stile di vita in generale, nonché alla demistificazione di certi stereotipi culturali. Seguirà una riflessione circa la correlazione tra tali questioni e l’impegno politico: gli studenti si cimenteranno nell’individuazione di slogan suggestivi e di risonanza internazionale. Nei mesi di febbraio e marzo proseguiranno i lavori di stesura della guida, alla quale potranno essere apportate aggiunte di tipo grafico. In vista del meeting internazionale di Copenaghen, si produrranno materiali per una gallery walk nella quale verranno sintetizzati, attraverso l’ausilio di immagini, i capitoli della guida stessa, la quale verrà resa fruibile sia in formato cartaceo che digitale. In primavera (fine marzo/inizio aprile) gli studenti partiranno per il meeting di Copenaghen oppure, qualora ciò non fosse possibile, si incontreranno nuovamente online, scambiando opinioni ed esperienze al fine di immaginare/progettare una città europea ideale. Il programma delle attività verrà reso noto in tempi utili dalla scuola ospitante per permettere agli studenti un’appropriata preparazione. I mesi successivi verranno dedicati all’ultimazione della guida nonché all’organizzazione di un evento di disseminazione finale.

Finalità che il progetto intende perseguire

Promuovere la crescita degli studenti in quanto cittadini consapevoli e attivi nella società; sostenere la loro consapevolezza in termini di condotta inclusiva e rispettosa dell’ambiente, del patrimonio artistico e naturalistico, nonché della comunità; diffondere buone pratiche volte a fare della sostenibilità e della riduzione dell’impatto ambientale uno stile di vita; incoraggiare la comprensione dei partecipanti riguardo altre culture e altri paesi, offrendo loro l’opportunità di costruire reti di contatti internazionali, per rafforzare il senso di cittadinanza e identità europea nonché per sostenere la loro occupabilità nel mercato del lavoro europeo e al di fuori di esso; infine, rafforzare le loro competenze nella lingua inglese.

Obiettivi misurabili attesi dal progetto

Attraverso la discussione, la condivisione e la negoziazione di idee, nonché l’esposizione dei loro risultati in lingua inglese, gli studenti svilupperanno competenze comunicative ottenendo, quindi, benefici misurabili in termini di abilità linguistiche specifiche (reading, writing, listening e speaking); attraverso la stesura, in lingua inglese, di una “guida” della loro città, svilupperanno competenze di scrittura a metà strada tra il giornalismo e la recensione.

Obiettivi misurabili attesi dal progetto

Competenza in materia di cittadinanza
There're no item that match your search criteria. Please try again with different keywords.